fbpx

L'AZIENDA

LA FAMIGLIA BIANCHI

Bianchi è tradizione. Marsala, punta occidentale della Sicilia. Una terra che ha legato il suo nome al vino. Il sole, la mitezza del luogo, la bellezza del paesaggio, stregano Leone Bianchi, armatore toscano, che dopo aver fornito per anni con il miglior Marsala i porti del nord Italia, decide di trasferirsi proprio in questa parte della Sicilia e produrre anche lui del vino. Un’attività nuova, ma nel segno della tradizione: lo splendido baglio ancora oggi sede di Bianchi appartenne alla famosa famiglia inglese dei Woodhouse, quella che, nel diciottesimo secolo, aveva cominciato la produzione del Marsala, esportandolo in tutto il mondo.

azienda_1

BIANCHI È TRADIZIONE

Marsala, punta occidentale della Sicilia. Una terra che ha legato il suo nome al vino. Il sole, la mitezza del luogo, la bellezza del paesaggio, stregano Leone Bianchi, armatore toscano, che dopo aver fornito per anni con il miglior Marsala i porti del nord Italia, decide di trasferirsi proprio in questa parte della Sicilia e produrre anche lui del vino. Un’attività nuova, ma nel segno della tradizione: lo splendido baglio ancora oggi sede di Bianchi appartenne alla famosa famiglia inglese dei Woodhouse, quella che, nel diciottesimo secolo, aveva cominciato la produzione del Marsala, esportandolo in tutto il mondo.

azienda_1

LEONE, GIUSEPPE E CLAUDIO BIANCHI

Bianchi è coraggio. Dal 1950 Giuseppe Bianchi, il figlio di Leone, decide di caratterizzare la sua produzione, rispetto alle altre realtà del distretto vitivinicolo della Sicilia occidentale. Da qui la scelta di puntare non sul vino da tavola o sul Marsala, ma su prodotti originali, di nicchia e di qualità: i distillati. Una scelta coraggiosa, premiata, con il riconoscimento universale della qualità delle nostre linee, come le esclusive Grappe di Sicilia – prodotte già nel 1967 – e il brandy, e con la conquista di fette sempre più importanti di mercato.

Bianchi è innovazione. Da Leone a Giuseppe, da Giuseppe a Claudio Bianchi. È lui che prosegue lungo la linea dei distillati di eccellenza e di qualità e ottiene anche, per la prima volta nella storia siciliana, il riconoscimento di due importanti indicazioni geografiche protette: Grappa di Sicilia e Grappa di Marsala. Nascono, nella piccola distilleria artigianale ricavata all’interno del baglio Woodhouse, nel lungomare di Marsala, l’inconfondibile Amaro Segesta, il pregiato Brandy “Leone Bianchi” Extra old e la Grappa del Fondatore “ Leone Bianchi “. Tradizione, innovazione, coraggio. Giunta oggi alla terza generazione, Bianchi produce e assembla distillati con esperienza e competenza.

BIANCHI È CORAGGIO

Dal 1950 Giuseppe Bianchi, il figlio di Leone, decide di caratterizzare la sua produzione, rispetto alle altre realtà del distretto vitivinicolo della Sicilia occidentale. Da qui la scelta di puntare non sul vino da tavola o sul Marsala, ma su prodotti originali, di nicchia e di qualità: i distillati. Una scelta coraggiosa, premiata, con il riconoscimento universale della qualità delle nostre linee, come le esclusive Grappe di Sicilia – prodotte già nel 1967 – e il brandy, e con la conquista di fette sempre più importanti di mercato.

STABILIMENTO

Le Cantine Bianchi risiedono in una dimora storicamente importante, il baglio che fu della famosa famiglia inglese Woodhouse che, attorno al 1770, avviò alla fiorente attività industriale per la lavorazione del Marsala date le qualità organolettiche del vino prodotto nelle zone agricole marsalesi.
L’interesse per i bagli è rimasto immutato negli anni e ciò che stupisce oggi come allora è la grandiosità e l’imponenza degli stessi. All’interno di questa struttura recintata con i magazzini tutti intorno e aperti sul cortile, venivano e vengono tuttora conservate diverse riserve in fusti e botti di varia capacità.
Il baglio, oggi parzialmente ristrutturato dalla famiglia Bianchi, è sede dell’impianto di produzione ed imbottigliamento, delle barricaie, dello stoccaggio dei distillati e liquori  e dell’elegante punto vendita dove è possibile degustare i preziosi prodotti dell’azienda.
Lo stabilimento, sito sul Lungomare Mediterraneo, presenta altresì i Silos, tre torri cilindriche dell’altezza di 24 metri per lo stoccaggio di grandi masse di prodotti vinicoli. Le torri, progettate dall’Ingegnere Luigi Giustolisi negli anni ’60, rappresentano il 3°edificio più alto della città dopo il Grattacielo e la Cupola della Chiesa Madre. Dato il particolare e privilegiato affaccio panoramico sul porticciolo turistico e sul porto, le torri, imponenti nello sky-line dell’accesso al porto di Marsala e simbolo dell’economia del vino, sembrano porgere il benvenuto ai turisti che numerosi arrivano dal mare.

BIANCHI È INNOVAZIONE

Da Leone a Giuseppe, da Giuseppe a Claudio Bianchi. È lui che prosegue lungo la linea dei distillati di eccellenza e di qualità e ottiene anche, per la prima volta nella storia siciliana, il riconoscimento di due importanti indicazioni geografiche protette: Grappa di Sicilia e Grappa di Marsala. Nascono, nella piccola distilleria artigianale ricavata all’interno del baglio Woodhouse, nel lungomare di Marsala, l’inconfondibile Amaro Segesta, il pregiato Brandy “Leone Bianchi” Extra old e la Grappa del Fondatore “ Leone Bianchi “. Tradizione, innovazione, coraggio. Giunta oggi alla terza generazione, Bianchi produce e assembla distillati con esperienza e competenza.

SITO PRODUTTIVO

Il sito di trasformazione delle vinacce, in attività grazie alla lunga e storica collaborazione con una delle più grandi realtà d’Europa, risiede a pochi chilometri da Marsala.
In detta area, molto estesa, si ricevono i sottoprodotti dell’uva esclusivamente per produrre grappe e distillati di qualità utilizzando impianti di distillazione in continuo.
Quest’ultimo è un processo di lavorazione veloce con una maggior resa e soprattutto in grado di garantire l’ottenimento di acquaviti nobili, pulite e completamente esenti da profumi poco gradevoli.
L’acquavite di vinaccia prodotta conserva in serbatoi di acciaio per le grappe giovani mentre le grappe affinate, invecchiate e stravecchie si conservano in barili di legno usati e già profumati provenienti (per la maggior parte dei casi) dall’industria del vino Marsala per rispettivamente 8, 12 e 18 mesi. L’acquavite viene tagliata con acqua demineralizzata e un’aggiunta di massimo 20 gr. al litro di saccarosio al fine di ottenere una gradazione alcolica finale di 40%/45% vol., viene quindi stabilizzata con un processo di refrigerazione e filtrata per renderla cristallina. Dopo 15/20 giorni utili per l’amalgamarsi dei sapori e degli odori, la grappa è pronta per l’imbottigliamento. Per le grappe aromatiche si utilizza invece l’alambicco discontinuo a bagnomaria presente in sede nella via Lungomare Mediterraneo. Queste particolari grappe sono utilizzate per arricchire e impreziosire, mediante taglio, la produzione che facciamo con gli impianti continui.

ENOTECA

All’interno dell’antico Baglio Woodhouse, le Cantine Bianchi hanno creato una suggestiva enoteca che troverete appena entrati in Cantina sulla sinistra e dove potrete degustare tutti i prodotti dell’azienda immersi in un’atmosfera dal fascino antico ma dalle tinte contemporanee. Questo punto vendita è l’esempio perfetto di come tradizione e innovazione sappiano fondersi armonicamente.
Arredata con uno stile moderno ed elegante, l’enoteca è, prima di tutto, vetrina dei tanti prodotti Bianchi: dalla grappe ai brandy, dagli amari ai vini Marsala. Ma non solo. Spesso scelta da autori, artisti e intellettuali per incontrare il proprio pubblico, l’enoteca delle Cantine Bianchi si anima con eventi, momenti di riflessione e di svago che si inseriscono, a pieno titolo, nella vita culturale della città.
Nel 2004, Claudio Bianchi avvia un’importante ed elaborata collaborazione con la famiglia Averna e Roberto Castagner, finalizzata alla produzione di grappa di qualità mediante la ricerca e la valorizzazione dei migliori vitigni autoctoni del vasto panorama italiano.
In ultimo ma non per questo meno importante, l’acquisto di due importanti marchi storici legati al territorio, Virtus con il suo famoso Amaro Segesta e Mirabella, e la collaborazione commerciale con i prodotti a marchio “ Il Faro “ oggi prodotti e distribuiti dalla Bianchi.

LA NOSTRA STORIA

  • 1940/1948

    1940/1948

    Leone Bianchi produceva il Marsala a Sarzana per la Marina Militare di La Spezia;

  • 1950

    1950

    Leone Bianchi si trasferisce a Marsala (a seguito della nascita della famosa D.O.C.)  e fonda la Leone Bianchi & Figlio;

  • 1961

    1961

    La Leone Bianchi & Figlio acquista dagli armatori “Costa”  la motocisterna “Pino B.”, quest’ultima comincia immediatamente a navigare facendo la spola tra Marsala e Genova per trasportare il vino;

  • 1965/1970

    1965/1970

    Mentre Leone Bianchi opera nello stabilimento di Marsala, Pino Bianchi si trasferisce a Genova e prende in concessione demaniale i silos vinicoli del porto ove si smistano i vini provenienti dalla Sicilia;


    Pino Bianchi crea nel porto di Genova un deposito di alcool in fusti di lamierino per fornire alcool e grappe (prodotte a marsala) ai liquorifici del nord Italia, si occupa inoltre di seguire ed ampliare l’attività di armamento e i mercati di vini, alcoli, acquaviti, brandy e grappe. I tre mercati più importanti erano : Verona (il lunedì), Asti (il mercoledì) e Milano (il venerdì).

     

  • 1965

    1965

    Viene inaugurato il primo impianto artigianale di distillazione per la produzione di alcoli, grappe ed acquaviti (la cui prima produzione fu venduta alla Florio per la nascita del Brandy Florio);

  • 1978

    1978

    Viene acquistata la motocisterna “Leone B.” tra le più grandi navi vinacciere del mediterraneo con la portata di 1.923.700 litri di vino;

  • 1975/1980

    1975/1980

    Ampliamento impianto di distillazione necessario per smaltire , su richiesta della comunità europea e a seguito delle forti pressioni della regione sicilia e delle cantine sociali, forti eccedenze di vino;

  • 2006

    2006

    Nasce la Giuseppe Bianchi Distillati continuità storica di una famiglia legata al mondo del vino, del marsala, degli spirits e dei liquori e patrimonio imprenditoriale della Sicilia che ha puntato, per la nascita delle proprie imprese, sul coraggio e sulla qualità.
    La società ha per oggetto la produzione e l’imbottigliamento per proprio conto e per conto di terzi di liquori, distillati, grappe, vini liquorosi e vini marsala e si inserisce nel segmento dei distillati in bottiglia e dei liquori di eccellenza.

BRAND